Diario di una Mistress - Firenze

Ciao vermi oggi condivido con voi una sessione a Firenze, arriva nel mio Dungeon un slave di 25 anni, piccolino, bruttino... spalle curve in avanti, testa bassa, mani tremolanti incrociate dietro la schiena e schiena inarcata in avanti... mi dispiaceva quasi sottometterlo, solitamente provavo più piacere a sottomettere gli uomini grandi e arroganti, prepotenti... lui invece un verme, inutile... gli faccio alcune domande di base, quale è il suo limite di sopportazione, cosa predilige del BDSM, quali erano le esperienze che aveva già avuto ecc ecc... cosi capisco che era un fetishista... ebbene cosi sia, non era il mio forte ma potevo farlo... lo porto dentro la stanza rossa, mi metto seduta sul mio trono e lui inginocchiato inizia a baciarmi i piedi, cosi andiamo avanti con il foot fetish per un po', poi glie lo permetto di togliermi gli stivali e lui era felicissimo, gli metto il piede dentro la bocca fino a fargli venire il vomito ed ecco che era un po' meno felice, ma io di più... dopo poco gli ordino di sdraiarsi per terra con la pancia in su, cosi inizio a calpestarlo, infilo il mio piede sotto le sue costole e lui gode, un po' di trampling, un po' di umiliazione e tanta adorazione... una sessione molto soft dal mio punto di vista, lui però se ne uscito soddisfatto... Da quel giorno in poi è tornato da me almeno 1 volta alla settimana, per me era un momento di relax per lui il momento più bello della sua settimana.

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!