FINTI SCAMBISTI – 1° tempo- Sassuolo/Firenze/Viareggio

Alla mia ragazza Katia ed a me piace lo scambio di coppia. Io sono bruttino e pelato, però sono atletico, 1.86 cm, fisico scolpito, cazzo discreto ed un cospicuo conto in banca. Lei è di bell'aspetto, 1.68 cm, occhi neri, corporatura magra, pancia piatta, discrete poppe ed un culo che parla da solo. Dato che proviene da una famiglia piuttosto severa con altri due fratelli maschi, non si è mai vestita mai troppo scandalosamente, e quando abbiamo iniziato ad uscire andava bene perché ero un po' geloso ed insicuro. Tuttavia, dopo 5 anni, col passare del tempo, la nostra relazione è diventata piena di fiducia reciproca, e sia io che lei siamo più sicuri di noi stessi.
Una sera siamo andati in discoteca e lei indossava un abito verde pastello così stretto che le disegnava il culo. Eravamo entrambi un po' avvinazzati e, mentre tornavo dal bagno, ho notato che Katia chiacchierava con un ragazzo mentre i suoi amici stavano in piedi dietro di lei ad ammirare il suo culo. 
Non riuscivo a smettere di pensare a quanto fosse bella ed a quanto fossi fortunato a scopare una figa del genere. Non ero più geloso, anzi! Il fatto che quel ragazzo cercasse in tutti i modi di rimorchiarla ed i suoi amici le fissassero il culo sbavando, mi gasava!
Lei mi ha visto arrivare e si è sbarazzata dei corteggiatori. Le ho subito raccontato di quanto fosse sexy ed eccitante guardarla in mezzo a tutti quegli uomini che la circondavano. E' stato così che ci siamo resi conto del nostro esibizionismo-voyeurismo.
Da allora ne abbiamo parlato spesso. Io le dicevo che sarebbe stato sexy stuzzicare altri uomini ed accenderli di desiderio indossando vestiti leggeri ed osceni. Che mi sarebbe piaciuto vederla ballare mentre altri ragazzi le si avvicinavano, le ballavano accanto e cercavano di toccarla. Che mi sarebbe piaciuto spiarla mentre prendeva le loro mani per farle scorrere sul suo corpo.
Ormai eravamo complici, questi discorsi eccitavano anche lei e non è passato molto tempo prima che accadesse davvero.
Visto che Sassuolo è una città piccola, mi ha detto che non si sentiva a suo agio a farlo nelle vicinanze, così all'inizio abbiam deciso di provare durante le vacanze al mare ed i viaggi nelle città d'arte.

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!