LA FESTA DEI POMPINI – primo tempo – Isernia (IS)

Io e la mia amica Donatella eravamo invitate a un sex & drugs and rock & roll party. In pratica, si trattava di ballare, mangiare, bere e fare sesso protetto (???). Alla fine (e solo alla fine), i ragazzi avrebbero infilato i loro cazzi attraverso i larghi buchi di 3 cabine di cartone e le ragazze da dietro avrebbero spompinato gli sconosciuti facendo a gara a chi li faceva sborrare prima. I ragazzi non avrebbero mai saputo chi c'era dietro e le ragazze chi c'era davanti. Naturalmente, il sabato successivo, il party sarebbe stato replicato con l'inversione dei ruoli, cioè maschi bendati che leccavano la figa di femmine bendate.
Dopo aver ballato, mangiato e bevuto (troppo) io, Donatella e le altre ragazze ci siamo posizionate in fila dietro le cabine. Quando era il momento, ognuna di noi avrebbe scelto se inginocchiarsi sui cuscini o sedersi per terra per svolgere il pompino nel migliore dei modi.
Gli arbitri erano un ragazzo e una ragazza muniti di cronometro. Io e Donatella eravamo state sorteggiate fra le prime tre. Lei è più alta e stava seduta, io invece in ginocchio sui cuscini. Quando il primo cazzo è sbucato dal foro, ho appoggiato la mano sinistra sul cartone e il dito e il pollice della destra attorno alla sua asta ancora flaccida. L'ho massaggiato un po' e gli ho succhiato la cappella.
Quando si è gonfiato, l'ho leccato su e giù dalla punta fino alle palle, pizzicandole per non farle contrarre. Poi ho messo la bocca sopra, facendo scivolare la lingua sul filetto e la cappella, finchè non l'ho ingoiato per succhiare meglio che potevo.
Ogni tanto mi interrompevo per respirare bene e continuavo con una mano, così potevo vedere Donatella alle prese col suo cazzo. Non sembrava impegnarsi molto, (forse era già troppo ubriaca), inoltre il pene in questione era nero e piuttosto XL.
La mia figa formicolava e si bagnava, così come il mio “cliente” pulsava e stava per venire.
Mentre gli arbitri si erano distratti per lo scoppio di alcuni petardi, ho afferrato Donatella e ho scambiato i cazzi. 
Dopo un po' il mio ex ha sborrato e la mia amica si è classificata temporaneamente prima con il tempo di 3 minuti e 42 secondi.
A quel punto, gli arbitri hanno sostituito Donatella con un'altra ragazza e un'altro “concorrente” maschio si è avvicinato al foro. Io spompinavo con energia il mio nuovo grosso cazzo nero e, approfittando della confusione, mi sono alzata sulle gambe, mi sono messa a pecorina e ho guidato quell'arnese verso la mia figa. 

CONTINUA

Vota la storia:




Non ci sono commenti

Per commentare registrati o effettua il login

LOGIN
REGISTRATI

Errore

Hai dimenticato la password? Errore
Attendere prego
Registrati ora!